Lettera mensile del Governatore di maggio 2022 – Mese dell’azione per i giovani

    106

    Da sempre il Rotary International è particolarmente sensibile alle “nuove
    generazioni”
    .
    Più che dire che
    queste rappresentano il nostro futuro, a me piace dire che
    sono “il nostro presente proiettato nel futuro”; perché il rischio,
    percependole solo come il futuro, ossia come un qualcosa ancora che non
    esiste, ma che è in divenire, è che non facciamo nulla o molto poco.
    Invece da subito dobbiamo puntare su di loro.
    Fortunatamente non sono l’unico a pensarla così; nel Distretto 2072 sono
    in ottima compagnia guardando ai risultati di quest’annata che di certo
    non è stata tra le più facili.
    Tra i
    vari programmi che il Rotary prevede per i giovani, lo “Scambio
    Giovani”
    e il VTE hanno particolarmente risentito degli effetti della
    pandemia ma, grazie al lavoro delle due sottocommissioni distrettuali
    presiedute da Serena Casadio e Annalisa Petullà (che sentitamente
    ringrazio insieme ai membri delle commissioni), sono state gettate le basi
    per un’ottima ripresa per l’annata 2022-23 .
    Riguardo allo
    Scambio Giovani, abbiamo 6 giovani pronti a partire per
    gli scambi lunghi e 28, sottolineo 28, per quelli brevi e per i Camp
    .
    Riguardo invece al VTE verrà riproposto il tema di quest’anno
    sull’economia circolare per “salutare” la settima area focus della nostra
    Fondazione sul sostegno ambientale; vedremo con quale Distretto
    realizzare lo scambio
    Anche il
    RYPEN e il RYLA ne hanno particolarmente risentito; dopo due
    anni si è riusciti ad organizzarli di nuovo in presenza.

    A metà maggio 6 tra ragazzi e ragazze del Rotaract del Distretto 2072
    sono andati a Bruxelles
    per un fine settimana di formazione
    “Rotary4Europegrazie al sostegno del Distretto e dei Club Padrini.
    Due rotaractiani hanno partecipato al RYLA nazionale a Firenze dopo
    tanti anni che non si riusciva ad organizzare; tutti i Distretti erano
    rappresentati.
    Nel mese di aprile è stata consegnata la carta costituiva al neonato
    Interact
    Conservatorio “J. Du Prè”
    ; trattasi di un Interact composto da 38
    studenti/studentesse costituitosi all’interno del Libero Conservatorio
    Municipale di Spilamberto
    il cui Club Padrino è il Rotary Club Vignola –
    Castelfranco Emilia – Bazzano; a tutti gli ideatori di questo bellissimo
    progetto, che ora è divenuto realtà, i miei più sentiti complimenti e
    ringraziamenti.
    Come vedete, tutti questi esempi che ho riportato testimoniano una
    grandissima attenzione da parte del nostro Distretto e dei 56 Club per le
    nuove generazioni.
    *******
    Passando ad altro, alla
    raccolta fondi per “adottare” una mamma ucraina
    incinta o con un suo bimbo neonato
    , vi ringrazio moltissimo; ogni giorno
    arrivano bonifici sul conto emergenze da parte dei Club e a titolo
    personale da singoli rotariani; uniti ai 22.500 euro messi a disposizione
    dalla Rotary Foundation e a quello che metterà il Distretto (tutto quello
    che stiamo risparmiando in questo periodo andrà in questa direzione)
    potremo adottare tante mamme con bimbi.
    Ad oggi abbiamo 11 mamme in gravidanza o con neonato; a breve vi
    invieremo i loro nominativi ed i responsabili dei CAV che le seguiranno
    (se autorizzati anche le foto).

    E siamo pronti ad “adottare “ altre mamme con bimbi; vorrei tanto dire
    che ci fermiamo ad 11, ma purtroppo aumenteranno e, probabilmente,
    anche di molto,
    ma noi saremo pronti!!

    Buon Rotary!!
    Stefano