Cronaca della riunione di lunedì 19 aprile 2021 ore 21,00 (ventisettesima dell’anno rotariano)

    123
    AppleMark

    INTERCLUB DI AREA ESTENSE – CELEBRAZIONI DANTESCHE PER I 700 ANNI DALLA MORTE DEL POETA.

    Interessante interclub organizzato nel solco delle celebrazioni dantesche, con ospite di eccezione Valentina Vannicola, artista filmografa, che ha illustrato le sue opere fotografiche sull’Inferno di Dante, realizzate nel 2011 ed ancora di grande impatto.

    Valentina ha raccontato di lavorare nella direzione della staged photography, quella corrente della fotografia contemporanea che tende a ricreare situazioni apparentemente naturali, benché conseguite in maniera del tutto artificiale, dove l’artista è regista ancor prima di fotografa. Originalità che nasce innanzitutto da una lettura ‘creativa’ del testo, reso attraverso l’immaginifico sguardo dell’artista, capace di penetrare tra le righe della narrazione per coglierne spunti e suggestioni che vengono poi rielaborate in immagini sorprendenti.

    Valentina ha mostrato 15 fotografie tratte dall’Inferno di Dante, nelle quali è esemplare il suo processo creativo che si compone oltre che della scelta del testo di riferimento e degli episodi salienti, della composizione di bozzetti preparatori (nel caso dell’inferno, un bozzetto di grande dimensioni 180×150), di predisposizione dello story board, della scelta della location e del casting e della realizzazione dei costumi ed infine dallo scatto finale, rigorosamente in analogico su pellicola successivamente scansionata e digitalizzata per procedere alla post produzione.

    Dopo aver scelto le pene dei dannati che maggiormente hanno stimolato la sua immaginazione, Valentina ha proceduto nella selezione degli attori all’interno della sua comunità, il paese di Tolfa nella Maremma laziale, ha poi realizzato i costumi tipicamente contadini, fatti di maglie e pantaloni di lana e grazie all’aiuto dei familiari e della comunità ha allestito i set fotografici.

    Valentina ha quindi mostrato e commentato gli scatti ambientati nell’Antinferno, Acheronte, Limbo, Lussuriosi, Golosi, Avari, Iracondi e Accidiosi, Eretici, Suicidi, Lusingatori, Simoniaci e Falsari, soffermandosi sul racconto di come è arrivata allo scatto mostrato.

    La mostra sarà ospitata da Maria Livia Brunelli, socia del R.C. Ferrara Est, e verrà esposta dagli istituti italiani di cultura di Rio de Janeiro e Malta.

     

    SOCI PRESENTI 3+4 PERCENTUALE 10,45%