Cronaca della riunione di giovedì 9 maggio 2024 (ventisettesima dell’anno rotariano)

    242

    PRINCESS ART HOTEL – CAMINETTO CON APERICENA APERTO A CONSORTI E OSPITI.

    Francesco Passarini, Business Unit «Low Carbon Emission» nonché Business Developer per le iniziative legate agli impianti industriali per INCICO S.p.A. di Ferrara e Andrea Barbieri, General Manager di Tecnogas S.r.l. di Fidenza nonché Vicepresidente di Federmanager Bologna-Ferrara-Ravenna con delega per il territorio di Ferrara, hanno condiviso con i convenuti le loro conoscenze e esperienze nel mondo dell’idrogeno. La serata ha visto una vivace partecipazione da parte dei membri del Rotary e da parte dei loro ospiti in relazione ad un tema che risulta complesso nonostante sia un hype da molto tempo dei media. L’idrogeno sta assumendo un ruolo sempre più centrale nel panorama energetico mondiale, e l’Italia non fa eccezione. Contribuisce alla decarbonizzazione di settori difficili da elettrificare, come l’industria pesante e i trasporti a lunga distanza.  Il PNRR italiano prevede investimenti significativi per lo sviluppo dell’idrogeno verde, prodotto tramite elettrolisi alimentata da fonti rinnovabili. Sono previsti importanti finanziamenti per la realizzazione di infrastrutture dedicate e per la ricerca e sviluppo nel settore dell’idrogeno.

    In questo modo l’Italia mira a diventare un leader europeo nella produzione e nell’uso dell’idrogeno, con l’obiettivo di ridurre significativamente le emissioni di gas serra. In conclusione, l’idrogeno rappresenta una componente fondamentale per il raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità e resilienza economica delineati nel PNRR, posizionando l’Italia sulla strada verso un futuro energetico più pulito e innovativo.

    Moltissime domande da parte del pubblico presente dimostrano il grande interesse suscitato da questo argomento.