Cronaca della riunione di giovedì 9 luglio 2020 (prima dell’anno rotariano)

    29

    Ore 19,00 – GIARDINO DI PALAZZO ROVERELLA – caminetto con aperitivo.

    ASSEMBLEA DEL CLUB.

    Il Presidente Piero Giubelli introduce ai presenti Il bilancio consuntivo 2019-20, rammentando le principali attività dell’annata rotariana appena conclusa. Ricorda altresì che a causa del lock down dal mese di marzo non è stato possibile proseguire con le attività in presenza e per questo motivo la spesa relativa alle conviviali risulta inferiore rispetto agli anni passati. Parte delle risorse disponibili sono state destinate per l’emergenza Covid-19, come ad esempio per l’acquisto di mascherine chirurgiche donate all’ospedale di Cona. Il bilancio consuntivo 19-20 presenta un avanzo di gestione che verrà destinato all’esercizio 20-21 per dare seguito a progetti sulla cooperazione e al progetto giovani o, se del caso, per interventi nella lotta al Covid 19. La parola passa al tesoriere Valter Bignozzi che illustra le singole voci di bilancio descrivendole nel dettaglio e rispondendo alle domande dei Soci. Il bilancio consuntivo viene messo in votazione ed approvato all’unanimità con voto palese.

    Prende la parola il Presidente che dichiara, come segno di continuità con il Past President Luca Foscardi, di voler proseguire con le azioni sul volontariato e sull’orientamento giovani, per fare in modo che l’impegno del Club verso il sociale e verso le nuove generazioni possa diventare un appuntamento annuale. Viene messo in votazione il bilancio preventivo. Per alzata di mano l’assemblea vota all’unanimità a favore dell’approvazione, confermando la quota associativa annuale di € 1.040,00 suddivisa in quattro quote trimestrali, la quota annuale destinata al fondo annuale programmi della Rotary Foundation da parte di tutti i soci di 100,00€ e la quota di ammissione per nuovi soci pari a € 1.040,00 come una tantum all’iscrizione. Eventuali riduzione di quote potranno essere valutate soltanto nel quarto trimestre quando si avrà maggiore consapevolezza dell’andamento dell’annata anche in base all’andamento della pandemia.

    Il Presidente poi illustra il Piano Strategico, già inviato a tutti i soci, che contiene le linee d’azione per i prossimi anni con l’intenzione di non disperdere, in ogni annualità, gli sforzi del club. Impegnando il club in una determinata direzione anche per i due anni successivi, il Piano è stato condiviso con il past President e con il Presidente eletto, nonché approvato in Direttivo. Ovviamente trattasi di un Piano Strategico Pluriennale, che presuppone che non vi siano eventi eccezionali che giustifichino il discostarsi dalla direzione intrapresa. Il Piano Strategico Pluriennale è stato sollecitato dal Rotary International e, se predisposto ed inserito nel Rotary Club Central, costituisce uno degli obiettivi per l’attestato di club. Il Piano viene messo ai voti ed approvato all’unanimità dai soci con voto palese.

    Il Prefetto Marcella Mari prende la parola per informare i soci dell’impossibilità sopraggiunta a ricoprire il ruolo di Prefetto per l’annata in corso. Il socio Francesco Ruvioli si è reso disponibile a sostituirla. Entrambi i soci fanno già parte del Consiglio Direttivo regolarmente eletto, pertanto viene chiesto ai soci se desiderano una nuova convocazione di assemblea con l’argomento specifico all’ordine del giorno oppure se sono favorevoli a procedere immediatamente alla votazione del nuovo Prefetto. Tutta l’assemblea con voto palese si dichiara favorevole a votare in questa sede per l’elezione del nuovo Prefetto Francesco Ruvioli, prendendo contestualmente atto delle dimissioni di Marcella Mari. Si procede all’elezione del nuovo Prefetto Francesco Ruvioli, che viene eletto all’unanimità con voto palese.

    Null’altro essendovi da discutere e deliberare l’Assemblea si scioglie alle ore 20.30 al tradizionale tocco di campana.

    PRESENZE SOCI 15 PERCENTUALE 22%